Sicurezza



Dall'ABS agli airbag



Parlando di sicurezza è importante capire che non tutte le auto sono uguali. Le auto di più recente costruzione sono dotate generalmente di più dispositivi di sicurezza e sono più resistenti in caso di urto. Inoltre, alcune case costruttrici sono tradizionalmente più attente a ciò che concerne la sicurezza, mirando a standard ben più alti dei requisiti minimi richiesti per legge.

Le misure di sicurezza possono essere raggruppate in due categorie; entrambe sono da tenere in alta considerazione:

Sicurezza attiva: tutti i dispositivi progettati allo scopo di evitare il verificarsi di incidenti. Freni e impianto di illuminazione sono gli esempi più ovvii.

Sicurezza passiva: tutti I dispositivi e le caratteristiche di cui sperate dim non aver mai bisogno e che servono a ridurre le conseguenze di un incidente. Cinture di sicurezza e airbag sono gli esempi più ovvii.

Controlli generali



L'auto deve essere ovviamente in buone condizioni generali (freni, sterzo, luci, pneumatici), ma ci sono altri importanti aspetti da considerare per quanto riguarda la sicurezza attiva quando si sceglie una nuova auto. Fate sempre una prova su strada e assicuratevi che:
    La posizione dello sterzo e dei sedili sia adatta al vostro fisico, o che sia possibile regolarla.
    Di essere in grado di raggiungere facilmente tutti i comandi.
    Che il quadro strumentazione sia chiaro e ben visibile.
    Che l'abitacolo offra una buona visibilità anteriore e posteriore (montanti parabrezza, poggiatesta).
    Che l'impianto di illuminazione sia efficace.

Dispositivi di sicurezza elettronici



Dispositivo anti-bloccaggio dei freni (ABS). Aiuta a mantenere il controllo della vettura nelle frenate di emergenza, riducendo lo spazio di frenata e consentendo di mantenere la traiettoria. E' ormai diventato di diffusa installazione.

Frenata assistita elettronicamente. Alcuni guidatori rilasciano istintivamente il pedale del freno quando avvertono l'intervento dell'ABS. Per ovviare a questo inconveniente esistono appositi dispositivi elettronici.

Controllo elettronico di stabilità (ESP). Alcuni recenti studi hanno dimostrato che le auto equipaggiate con ESP sono significativamente meno soggette a incidenti. L'ESP rileva la differenza tra l'effettiva traiettoria dell'auto e quella impostata dal guidatore intervenendo selettivamente tramite l'impianto frenante sulle quattro ruote e aiutando così il conducente a mantenere il controllo della vettura.

Sensori di pressione pneumatici. La maggior parte delle forature sono di modesta entità. Spesso non vengono avvertite immediatamente ma il loro effetto in una frenata di emergenza sarebbe decisivo. Per ovviare a questo inconveniente alcune case automobilistiche hanno messo a punto dei sensori di pressione che avvertono non appena gli pneumatici iniziano a sgonfiarsi. I sensori di pressione sono indispensabili sulle vetture che montano pneumatici runflat.

Protezione in caso di urto



Airbag. Più ce ne sono, meglio è. Sulle auto di recente costruzione è comune trovarne fino a sei (per ciascun passeggero uno frontale, uno laterale e uno per la testa). Negli ultimi tempi sono stati introdotti airbag specifici per la protezione delle ginocchia.

Quando un bambino viaggia su un seggiolino installato in senso contrario a quello di marcia l'airbag deve essere disinserito (accertatevi quindi che vi sia un interruttore che ne permetta la disattivazione se prevedete di installare un seggiolino per bambini di questo tipo).

Cinture di sicurezza. Sono da decenni installate di serie su tutte le vetture. Consigliabile l'adozione del pretensionatore (che tende la cintura in caso di urto). E' importante che la cintura di sicurezza del posto centrale posteriore sia del tipo a tre punti di ancoraggio piuttosto che del tipo addominale.

Crash test



Un crash test può dare indicazioni sulla sicurezza di un'auto molto più del semplice numero di airbag installati. La velocità e il momento in cui gli airbag intervengono sono importanti, così come il modo in cui la struttura dell'auto si deforma per assorbire la forza dell'impatto.
Sul sito EuroNCAP (European New Car Assessment Programme) potrete trovare i risultati di numerosi crash test, i cui risultati indicheranno:
    Il modo in cui la vettura reagisce agli urti frontali e laterali
    Se l'abitacolo si comporta come una gabbia di sicurezza per i passeggeri senza collassate su se stessa
    Se gli airbag e le cinture di sicurezza sono in grado di proteggere adeguatamente persone di diversa taglia e altezza
I punteggi da una a cinque stelle indicano il grado di protezione offerto. All'inizio del programma (1997) il punteggio medio era inferiore a due stelle e le case automobilistiche protestarono contro l'eccessiva severità di valutazione. Oggi molte auto ottengono cinque stelle e il punteggio medio è di quattro.

Le cose da considerare


Quale carburante? | Auto e stile di vita | Furti d'auto | Sicurezza | Ambiente | Quale colore?

Quanto costa veramente?


Svalutazione | Costi di esercizio

Dove acquistare?


Comprare nuovo | Comprare usato

Cosa cercare


Controlli da fare | Prova su strada | Evitare le trappole | Esame visivo dell’auto

Difnet - Web Different